COME FUNZIONA ?


COME OPERA LA RETE UMANA DI MUTUA ASSISTENZA

Come funzionano le cellule Solaris?
Nonostante si inizi creando un indirizzo e-mail e un gruppo per far partire la propria cellula su Telegram, questa si attiva realmente
solo quando vengono organizzate riunioni fisiche.
Prima di allora, non è attiva e non si può fare nulla.
Gli strumenti digitali che ci aiutano a espandere la rete non sono un fine in sé, ma solo un mezzo pratico. Solo l'incontro dei membri di una cellula determina quindi l'inizio della sua attività.
Senza un incontro, non c'è nessuna cellula.
Quando i membri si incontrano, si suggerisce che si presentino, indicando dove stanno e quali sono le competenze che possono apportare alla rete di mutua assistenza, ma anche al funzionamento interno della cellula.

Per esempio, possono suggerire una sala per ospitare le riunioni oppure si sentono di aver il profilo e il dinamismo per essere uno dei coordinatori della cellula o il suo primo referente. Inoltre, è importante per tutti conoscere le motivazioni che hanno portato ogni membro della cellula verso Solaris.

Quando le persone si conoscono, la fiducia può nascere. A questo punto si inizia a costituire il registro locale della cellula. Questo può iniziare dalla prima riunione, o anche più tardi.
Ciò significa implicitamente che ci sarà qualcuno che se ne occuperà, distribuendo e raccogliendo il modulo delle risorse personali che sarà il referente, almeno provvisorio, del registro della cellula. Nessuno, se non i referenti, deve essere in possesso di questo elenco
e naturalmente l'elenco non deve circolare.
Questo elenco locale non deve essere trasmesso ai coordinatori provinciali.

Far parte del registro locale (tramite la compilazione del modulo sulle risorse che possiamo offrire in caso di emergenza) non è un requisito per entrare in Solaris.
Possiamo compilare e consegnare il modulo quando lo desideriamo.
Tuttavia, bisogna essere consapevoli del fatto che, finché non siamo inserirti nel registro , non “serviamo” attivamente alla rete di aiuto-reciproco, cioè ne approfittiamo ma non sosteniamo la cellula locale poiché nessuno ci potrà contattare.

Il registro è davvero ciò che alimenta il motore di ricerca di questo internet umano.
È da qui che si incontreranno le richieste e le risposte, il bisogno e la risorsa.
Affinché le informazioni circolino correttamente all'interno della rete, è importante che tutti siano abbonati al canale Telegram Solaris Italia e a quello della loro provincia.
E naturalmente è consigliato visitare regolarmente il sito Solaris-france.org. nel caso si parli francese !
Per coloro che non usano Telegram, i primi contatti possono farsi tramite la e-mail.

È importante ricordare i ruoli dei membri di una cellula, dei coordinatori e dei referenti :
- I membri di una cellula lavorano al servizio della cellula, per il bene comune.
Questo richiede di lasciare nello spogliatoio il proprio ego e il proprio attivismo al di fuori di Solaris.
Quali che siano gli impegni, le opinioni e le credenze di ciascuno, siamo qui per far funzionare concretamente una rete di aiuto e di benevolenza, per attivare un'intelligenza collettiva orientata verso uno scopo superiore alle nostre preoccupazioni strettamente personali.

Ogni membro della cellula è sovrano e cammina verso una maggiore Sovranità, pur rispettando le competenze degli altri e sapendo riporre la propria fiducia nell'altro laddove egli stesso non è competente.
È un equilibrio che richiede la vigilanza di ciascuno nella propria relazione con l'altro.
Ognuno prende dunque il suo posto liberamente secondo le proprie competenze, le proprie motivazioni, la propria disponibilità e ciò che lo anima.
È ciò che offrirà all'intelligenza collettiva della rete umana.
A titolo indicativo, e non è affatto una regola, l'esperienza dimostra che il numero di membri ideale, perché una cellula funzioni bene, è compreso tra 15 e 30.
Sia nelle aree rurali che in quelle urbane, se il numero supera i 50 all'interno di una stessa cellula, è opportuno creare più cellule, per quartieri o villaggi.
Anche questa non è una regola assoluta.

- I coordinatori di una cellula SOLARIS hanno il compito di garantire che tutto funzioni al meglio nella loro cellula, di assicurare la comunicazione con i coordinatori delle cellule vicine e quella della provincia, di stimolare lo sviluppo della rete radio e le attività proprie della cellula, nonché di vigilare, come ogni membro della cellula, sul rispetto dello spirito SOLARIS.
Hanno un profilo che permette loro di dinamizzare il gruppo.
Sono anche gli organizzatori delle riunioni delle loro cellule ma anche delle riunioni tra coordinatori di varie cellule. A tal proposito, è opportuno ricordare che non vi è alcuna separazione tra le cellule.
È importante che si mescolino, soprattutto quando sono vicine, sempre per conoscersi meglio e organizzare meglio la sinergia tra di loro.
Si può anche partecipare fisicamente a diverse cellule vicine.
È fondamentale che i coordinatori delle cellule limitrofe si conoscano fisicamente e si incontrino.
I coordinatori si propongono da soli ai membri della loro cellula o possono essere sollecitati a diventarlo.
Il loro passaggio in questo ruolo può essere provvisorio o perenne, a seconda della loro disponibilità e della fiducia accordata loro dai membri.
È quindi importante che siano almeno tre.
Poiché la natura umana è quello che è, possono sorgere conflitti, che devono essere gestiti dalla cellula o a livello della provincia, a seconda dei casi.
Non tutti sono necessariamente d'accordo con l’orientamento preso in una cellula, ma finché questa rispetta lo Spirito Solaris, e la sua etica, va tutto bene.

Va ricordato che se la fiducia data a un coordinatore o a un referente venisse seriamente messa in discussione dai membri della cellula, quest'ultimo dovrebbe allontanarsi naturalmente e, in caso contrario, essere escluso e sostituito nel suo ruolo. Basta avvertire i coordinatori della provincia.
E se si tratta di un coordinatore provinciale, basta avvertirne il coordinamento nazionale.

- I coordinatori provinciali amministrano anche il canale Telegram e l'e-mail della provincia per aggiornare il registro delle nuove cellule e pubblicare informazioni utili alla provincia.
Ovviamente si fanno aiutare per la gestione della posta elettronica.
Come già detto, è preferibile che ci siano 3 coordinatori, sia nelle cellule che a livello provinciale, ma può essere di più quando si tratta di zone più densi.
In tal caso, i coordinatori possono, se lo desiderano, dividersi il territorio per una maggiore efficienza.
I coordinatori delle provincie devono incontrarsi tra di loro o confrontarsi di tanto in tanto in videoconferenza o per telefono poiché lo scambio di esperienze è sempre di grande beneficio per tutti.

La struttura ramificata dei coordinamenti dalla cellula locale verso la provincia, talvolta verso la regione fino al livello nazionale, non rappresenta in alcun caso una gerarchia.
Deve essere inteso come uno zoom la cui focale è più o meno larga sul territorio permettendo quindi di amministrarlo.

- I referenti di una cellula SOLARIS sono i depositari del registro locale.
Sono loro che sono sollecitati in caso di richiesta. Sono il motore di ricerca dell'internet umano che è Solaris.
È una vera responsabilità. Bisogna quindi avere il senso dell'aiuto e dell'attenzione verso l'altro.

C'è un registro per ogni cellula, consultabile solo dai referenti della cellula stessa mentre quelli accanto non vi hanno accesso, e nemmeno i coordinatori della cellula stessa.
Per proteggere i dati privati, il registro non deve circolare in nessun modo.
I referenti hanno il compito di mantenere aggiornato il loro registro, anche in versione stampata, e di contattare i referenti delle cellule vicine se la risposta ad una richiesta non esiste nella loro cellula.

È importante che i referenti delle cellule limitrofe si conoscano fisicamente e si siano incontrati.
Il legame umano è sempre il cemento di una buona cooperazione.
A conclusione di questo promemoria, questi sono principi di buon senso che indicano un quadro di funzionamento ottimale della rete umana che è Solaris.
Ma come sempre, sta a ognuno di noi, localmente, secondo le particolarità del vostra zona, adattare questi principi per ottimizzarli.

Solaris France 08/03/2022